Storie del passato che tornano prepotenti

43 Comments

Da 6 anni e mezzo sto con lui.
Abbiamo vissuto tante cose, ci siamo avvicinati e poi allontanati per uno stupido scherzo del destino, perchè non ci conoscevamo ancora bene ma pensavamo di sapere tutto l'uno dell'altro.
Ci siamo allontanati non per colpa degli altri ma per colpa nostra, del nostro voler essere tutto quando ancora non eravamo niente. Ci siamo allontanati piangendo, stando male, cercandoci comunque, tra la folla e quegl'occhi bagnati dalla paura e dagli errori commessi.
6 anni e mezzo fa, ci siamo allontanati ma poi, sempre 6 anni e mezzo fa, ci siamo riavvicinati, perchè impossibile finire qualcosa di più grande e immenso di Noi.
Eravamo più piccoli allora, più immaturi, io lontana dai miei trent'anni, distante anni luce da certe consapevolezze e doveri, tu romantico nei tuoi vent'otto, impaurito da un futuro che non conoscevi e dalla voglia di farmi tua.
Non sapevamo se fidarci, dove tutto quel divorarsi con gli occhi e con l'anima ci avrebbe portato...
Eppure siamo qui, guardaci adesso.
Stringo al cuore il nostro anello di fidanzamento, guardo le chiavi di casa nostra appese al muro e penso... Penso a questo futuro che voracemente ci divora la mente e il cuore di felicità.
Penso al  mio abito bianco, a come sarà fare l'amore tra quelle mura che saranno solo nostre, su quel letto che trasuderà di vita trascorsa insieme, insieme per davvero.
Eppure, in mezzo a tanti pensieri colmi di voglia e speranza, ci sono quei pensieri.
Pensieri in cui io ancora non c'ero, pensieri che, almeno all'inizio della nostra storia, mi tormentavano come mostri imbattibili. Io persa a combattere una guerra che fin dall'inizio sapevo di non poter vincere.
All'inizio la "gelosia" sembrava quasi normale, perchè apparteneva ad un pezzo di vita vissuta con lei. Quando, forse, eri felice e mai, dico mai, avresti pensato ad un'altra, a me per esempio.
Ma da quel tempo in cui tutto mi sembrava giusto, sono ormai trascorsi 6 anni e mezzo.
Dal tempo in cui mi sentivo ferita dal tuo passato è trascorsa un'eternità.
Ed io in questo lasso di tempo, ho creduto, ho finto che ogni cosa fosse tornata al suo posto, pensando d'aver sconfitto finalmente i demoni più temuti dal mio cuore.
E invece mi sbagliavo.
Ho cominciato a pensare a lei. Che stupida sono. L'ho fatto ingenuamente una sera in cui non riuscivo a prendere sonno. Ho cominciato a pensarci perchè non ricordavo il suo cognome e sono finita tra profili facebook di sconosciute che in comune avevano solo i dati anagrafici.
Destreggiandomi tra foto del profilo e di copertina, ho cercato di capire se tra quelle persone ci fosse lei... Capelli scuri lunghi, lineamenti mediterranei... Non ricordo perfettamente i suoi tratti somatici, l'ho d'altronde vista solo una volta e, considerando quell'unica volta un'errore madornale, ho cercato di rimuovere la sua immagine dalla mia testa.
Non è tanto la presunta ricerca che mi ha ferita, quanto il pensiero di quello che hanno condiviso.
Sei anni di loro, sei anni in cui lui ha scoperto l'amore grazie a lei.
Da ragazzo le piaceva, era a lei che puntava... E non è stato poi così difficile conquistarla visto che lei comunque era persa di lui.
Ma non è nemmeno questo che mi turba. Mi rattrista l'esserci ritrovati a parlare di lei, del loro passato, senza sapere bene cosa dire.
I suoi discorsi così nitidi, come se non fosse passato tutto questo tempo, il suo sapere bene ogni singola battuta, ogni singolo gesto che si rivolgevano... E magari ricordare ancora il sapore di quei baci, chi lo sa... Lui questo mica me l'ha mai detto. Mi ha solo raccontato che tutti erano invidiosi della loro storia, perchè lei era bella, perchè la desideravano tutti i ragazzi della compagnia... Ma l'hai avuta tu.
E mi fa male il fatto che ricordi ogni cosa di quel tempo trascorso insieme, mi fa male l'essere arrivata tardi, quando l'amore insieme alla sofferenza, già lo conoscevi bene. Avrei voluto essere la prima, essere la sola, quella della compagnia, quella della scuola, quella di tutto.
Ma così non è stato. Ti ho conosciuto a ventiquattro anni, quando ormai lei ti aveva tradito, quando ormai non c'era più nulla da salvare tra voi.
E poi quell'incontro in cui i vostri occhi si sono incrociati, mentre i miei sfidavano la sorte, pensando al vostro passato, a cosa avrebbe significato quel vostro salutarvi e scrutarvi.
Il mio pensare che non ci sarebbe mai stato posto, per me, tra voi. Perchè è così, il passato è passato e non puoi fingere che non ci sia stato.
Il passato c'è, te lo devi tenere, mica è una merce di scambio.
Il suo aggiungerti su facebook dopo quell'incontro, il tuo rifiutarla raccontandomi l'accaduto.
Il terrore nei miei occhi, nel perdere qualcosa che a fatica stava diventando mio, l'idea che tra voi qualcosa si sarebbe potuto risvegliare e magari, salvare.
Quel tempo in cui vivevo terrorizzata è passato, abbiamo vissuto tante cose che ci hanno unito davvero, nel corpo e nell'anima.
Quel periodo in cui vivevo come la sua ombra, cercando di fare meglio, di amarti meglio, di possederti davvero, è passato.
O almeno così credevo.
Perchè infondo, ancora ci sto pensando, ancora sono qui a scrivere di lei, dopo sei anni e mezzo di noi.
Ancora forse non riesco a discernere le cose, le due vite che tu hai vissuto, una con lei, una con me.
Forse non supererò mai quest'ostacolo, forse anche quando ci sposeremo, ogni tanto mi capiterà di pensare a lei, di pensare a quanto l'ho odiata perchè anche quando stavamo insieme, di scrupoli non ne aveva. Se ne è fregata della nostra vita ed ha provato a riavvicinarsi, ma tu non gliel'hai permesso.
Forse un giorno, nostro figlio ci chiederà delle storie passate di mamma e papà e allora lo so fin da ora, ci penserò ancora, come una stupida. Racconterò a quel bambino dagli occhi scuri e grandi, della vecchia fidanzata di papà che però non era la mamma. Racconterò di come, a causa sua, ho avuto paura anche delle cose più stupide, racconterò di un tuo sguardo che non era dedicato a me, o degl'incubi che accompagnavano le mie notti insonni, per esempio... E forse, tra le rughe del mio volto, ci sarà ancora spazio per i medesimi timori... Racconterò di tutte queste cose a nostro figlio, perchè immagino già la sua curiosità nel conoscere un passato in cui lui non c'era ancora... E allora mi sorprenderò quando, con la sua piccola manina mi accarezzerà il volto dicendo: "Tranquilla mamma, il papà ha scelto te, ed io ne sono la prova!"


You may also like

43 commenti:

  1. Lui ha scelto te 6 anni e mezzo fa, non le; ha scelto te come persona con cui passare tutto il resto della sua vita, non lei. I timori sono normali, soprattutto prima di un passo così importante, ma lui ha scelto TE.
    Ti abbraccio e ti auguro ogni felicità :*

    RispondiElimina
  2. Lui ha scelto TE sei anni e mezzo fa, non ha scelto lei. Ha scelto TE per costruire qualcosa di solido insieme, costruire una famiglia solamente vostra. Ha preso casa per viverci con TE. Non ha scelto lei, metti da parte le paure, anche se capibili al cento per cento. E quando tornano a galla, pensa solo a chi ha scelto per costruire un futuro importante insieme. Quando sarà,sarai tu a diventare mamma dei suoi figli e non l'altra. Purtroppo tutti hanno avuto storie passate, è normale. Anche se sarebbe bello essere la prima e ultima persona di cui l'altro si è innamorato, ma sono casi rari. Ma sono le scelte che contano, e credo che quelle del tuo lui parlano chiaro.
    Ps: Ho eliminato il commento precedente perché mi ero dimenticata una H xD

    RispondiElimina
  3. Purtroppo (e per fortuna) la gente ha sempre dei trascorsi, prima di noi.
    Ma che importa? Il Tu è stato così più forte da rendere ricordo tutto il resto.

    Moz-

    RispondiElimina
  4. ...Bellezza...non sai cosa ti perdi a lasciare che sia il passato a prevaricare la vita che hai adesso. Il bello è che tu hai quello che tutti vorrebbero: LA SPERANZA di guardare avanti, per mano, con il tuo amore accanto, di fare sogni, progetti, costruzioni solide.
    Non ti preoccupare che andrà tutto bene.
    Berry

    RispondiElimina
  5. Le paure fanno parte della vita. Le insicurezze pff,quelle poi condiscono tante cose. Ma fidati bene che il tuo lui ha scelto te. Lo sai meglio di me coccola,avete compiuto passi da gigante che..tante coppie non fanno,quindi viviti serenamente le piccole cose,i momenti e..sei fortunata,lo sai più di me. E voglio esserci in tuutti i casi :D Fatti sentire qualche volta in più! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarai mia dolce Phì, come potrei non coinvolgerti?
      Sei una persona importante per me, ricordalo sempre!

      Elimina
  6. Quando i brutti pensieri riaffiorano guarda le chiavi di casa appese al muro.. lui ha scelto te e questo è ciò che conta realmente! Mi sono imbattuta pochi minuti fa in questo blog favoloso intriso di emozioni e non posso che seguirti con gioia, è diffide su blogger trovare dei veri blog che spaziamo da moda e make up. A presto,
    Serena

    RispondiElimina
  7. La persona che ti dorme accanto non sarebbe quella persona se non avesse addosso le tracce fervide di quel passato. Probabilmente tu non saresti la medesima donna se non avessi avuto il tuo, di passato.
    Mai rinnegarlo, soprattutto se ami ciò che sei divetata e ami la persona con gli occhi grandi che vuol prenderti in moglie. Non perderti tra i dubbi di qualcosa che non c'è. Se davvero sei sincera guardandoti nel riflesso dello specchio, non perderti tra i dubbi.

    RispondiElimina
  8. Pensa che ormai ha scelto te, con te vuole sposarsi, costruire una famiglia, non con lei.
    Lui è' quello che è grazie anche a ciò che è stato, perciò non lasciare che la gelosia rovini ciò che avete!

    RispondiElimina
  9. Il passato ci appartiene. Ma è passato.
    Lascia che scivoli alle tue spalle definitivamente. La tua casa, la tua vita e lui.
    Sono il presente e il futuro. Non lasciare che quello che è stato turbi, quelle che sono certezze.
    Vai avanti.

    RispondiElimina
  10. Apparentemente non ha senso essere gelosi di qualcosa che c'era prima di noi.
    Eppure ci torturiamo l'anima in continuazione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' questo il punto.
      Sono consapevole del fatto che non corro "pericoli", ma è più forte di me, mi faccio tormentare stupidamente dai loro ricordi!

      Elimina
  11. Prima di tutto voglio dirti che qui è splendido. Esteticamente, dico. Grafica bellissima, tutto bellissimo.

    Per il resto: da persona quasi per niente gelosa (soprattutto del passato) faccio fatica a capire come tu ti possa sentire ma voglio dirti che, se lui non volesse te, non sareste qui, come siete, ora. Tutti hanno un passato, anche tu, e nessuno deve essere "incolpato" per questo perché ciò che conta è ciò che vi dite ora e i mattoni che mettete per un futuro insieme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto ti ringrazio per i complimenti che dedichi alla mia casa, fanno sempre piacere quando ci dedichi del tempo per renderla accogliente :)

      Riguardo il passato, sono consapevole che tutti ne abbiamo uno, me compresa, difatti non è questo che mi preoccupa... È piuttosto la sensazione che provo quando lui ne parla così apertamente a preoccuparmi... Perché io del mio non ne parlo, non racconto considerandolo appunto, passato... Certi dettagli infatti, nemmeno li ricordo... Mentre lui, lui ricorda ogni piccolo gesto, ogni singola parola, quasi come se il tempo non fosse trascorso... È questo che mi fa male, mi fa pensare e riflettere.

      Elimina
    2. Sai, credo siano solo modi diversi di rapportarsi alla propria vita. Anche il mio ragazzo difficilmente parla del passato. A me, invece, capita ma ti assicuro che non è perché non siamo stati in grado di lasciarlo andare ma perché, almeno per me, mi viene naturale coinvolgere lui in tutto ciò che sono e sono stata. E notare, inoltre, quanto sia meglio l'oggi con lui che lo ieri con altri.
      Cerca di vederla così, come una conferma, perché si tratta solo di questo.

      Elimina
  12. Aaaaah, il passato...come lo conosco bene, nonostante la mia abbastanza immatura età.
    Mi son ritrovata così quando ero ancora più vicina all'esser bambina che all'esser donna, a dimostrazione del fatto che certe cose, certi pensieri, certe gelosie, non hanno età.
    Adesso mi ritrovo dall'altra parte, ho avuto una storia importante, potrei essere il lui della tua storia. Ho passato 6 anni con un ragazzo con cui praticamente son cresciuta; il primo e l'unico fino ad ora cui ho fatto conoscere la mia famiglia; con lui ho fatto davvero quasi tutte le mie esperienze. Eravamo in simbiosi, avevamo imparato a conoscere ogni singola espressione dell'altro. Eravamo sempre insieme, ci siamo anche iscritti alla stessa università..finché all'improvviso mi sono accorta che il suo mondo non poteva più essere il mio.
    Adesso vivo una storia con un ragazzo che, credimi, non avrei mai, MAI detto sarebbe diventato quello che è per me adesso. Scrivo questo non perché sono una egocentrica, me per dire (forse con troppe parole) che una storia così importante avuta da lui prima, non annulla la vostra. Non sminuisce quello che avete costruito voi, adesso.
    E lo so bene perché lo sto vedendo sulla mia pelle. Io mi spaventerei di più se il tuo Lui non volesse ricordare; se Lui avesse problemi a parlare di lei...perché significherebbe che avrebbe qualcosa di irrisolto, qualcosa che ferisce ancora.
    ''Gli uomini bramano sempre essere il primo amore di una donna, e questo è un effetto della loro stupida vanità. Noi donne abbiamo un istinto più sottile. Ciò che ci piace essere... è l'ultima storia d'amore di un uomo.''
    Un abbraccio e perdona la lunghezza del commento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non scusarti per le tue parole, mi piace leggere con occhi sempre nuovi la vita altrui :)
      Anche una mia cara amica mi ha detto, proprio come te, che il fatto che lui ne parli vuol dire che non gliene importa ma che anzi, vuole coinvolgermi nel passato in cui io non c'ero.
      Non so perchè l'ho presa così male, infondo so bene che non vuol dire nulla e che lui l'ha dimenticata...

      Elimina
  13. Le donne vorrebbero sempre essere la prima. Ma l'importante è essere l'ultima, non credi?
    Te lo dice una che è gelosa di qualsiasi cosa cammini e respiri vicino al suo ragazzo, passato o presente che sia (quindi non valgono molto, le mie parole).
    Ma questo post è così bello che non potevo lasciarlo incommentato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sam, è sempre bello leggerti :)
      Forse è vero, l'importante è essere l'ultima ma, ti confesso, mi sarebbe piaciuto anche essere la prima! :)
      Tu hai un blog? Mi piacerebbe leggere i tuoi pensieri...
      Un abbraccio!

      Elimina
    2. Scrivo su andfairydust.blogspot.it
      Ti aspetto :)

      Elimina
  14. Ho letto con emozione questo post.
    Prima vorrei solo dirti una cosa , magari banale e scontata , ma davvero : la TUA mano sfiora la sua no? Quindi, vivi di questo e ricorda quanti piccoli passi insieme ( voi due e basta) avete fatto.

    Infine ti dedico questa frase, che oggi una mia amica mi ha "passato" calza a pennello con la tua futura avventura di vita e io , se pur sconosciuta, ti auguro che sia come desideri ;)

    "If you want to walk fast, walk alone. If you want to walk far, walk together."

    RispondiElimina
  15. Il passato è passato... guarda avanti e vivete insieme

    RispondiElimina
  16. Ciao :) grazie di essere passata dal mio blog ed aver lasciato un commento a quel posto in cui sembrava che tutto dovesse andare male. E' sempre bello ricevere un abbraccio virtuale ;) Per fortuna adesso va meglio e una luce alla fine del tunnel la intravedo anche io. Ho letto con molto interesse il tuo post, anche se non posso sapere cosa si provi realmente in queste situazioni, essendo io la prima e ultima (spero XD) ragazza del mio attuale fidanzato. Immagino però che ad un certo punto la gelosia sia normale: l'importante è che non ti rovini lo splendido futuro che avete davanti! Ricorda che non è importante soltanto il viaggio...ma anche la meta finale. E quella meta per lui sei tu. Un abbraccio affettuoso
    Faby

    RispondiElimina
  17. Ciao Lyla!
    I ricordi rimangono sia belli che brutti sta a noi quando salgono alla mente mettere in evidenza solo la parte migliore,non è facile lo so ma se lo vogliamo veramente tutto è possibile,vivere con intensità' il presente e guardare al futuro con ottimismo
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Ciao Lyla,
    eccomi qui a contraccambiare la visita e il followeraggio.
    Complimenti, anche tu hai un bel blog!
    Per quanto riguarda il fattore ex è inevitabile pensarci, ma ricorda che tutti abbiamo un passato e tale deve rimanere,non farti influenzare il meraviglioso presente e le aspettative per il futuro.
    Ora lui sta con te, da ben 6 anni e mezzo, concentrati su voi e sulle belle cose che avete.
    A presto

    RispondiElimina
  19. Lyla mia bella , il passato è passato e può insegnarci a volta qualcosa, ma nel tuo caso deve essere cancellato...
    Facile a dirsi, quando c'è il vero amore e poi la gelosia della persona, ma sei tu la vera vincitrice e puoi solo raccontare a tuo figlio, quando verrà, come forte fu l'amore tra mamma e papà ,forte da scalare tutte le montagne e mettere la bandierina della vittoria sulla montagna della mamma!
    Sorridi amore mio, le tristezze sono ben altro..fidati, te lo dice un'amica che ha sofferto non poco!
    Ti voglio bene e mi sono iscritta..
    Mi piacerebbe lo facessi pure tu!
    Grazie!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
  20. Ciao Lyla, non ho molta esperienza in campo amoroso posso paragonare quello che provi a quello che sento io. Io sono stato adottato, i miei genitori biologici non mi volevano bene ma ora vorrebbero incontrarmi e io non voglio, al momento non voglio, perchè il peso del passato si fa ancora sentire e non è facile mandarlo via o fingere che non esista.
    Di loro non ricordo i volti, ma le botte e il dolore sì.
    Dolore come quello che magari provi tu ricordando il passato, quindi hai tutta la mia comprensione.
    Un grande abbraccio, torna pure nel mio blog quando vuoi
    Xavier

    RispondiElimina
  21. Ora sai che tutto quello che temevi era senza senso. Ma quando si ama si teme. Quella ragazza è solo un fantasma che va lasciato andare, dimenticato. Non farti rubare la felicità nemmeno per un attimo, perché sarebbe sprecato. Un abbraccio Lyla e grazie per essere passata da me. Buon mese di Maggio cara ^_^

    RispondiElimina
  22. sii serena,pensa al presente,grazie di esserti iscritta tra i mie follwers
    a presto

    RispondiElimina
  23. Vedrai che abbandonandoti all'amore tutto questo si cancellerà...

    (Grazie per esserti aggiunta ai follower)

    RispondiElimina
  24. Ciao, eccomi a ricambiare la tua gradita visita di qualche giorno fa. Coraggio, nella vita ogni tanto affiorano i dubbi e le paure...ma quelli del passato sono solo fantasmi inconsistenti.
    A presto.
    Antonella

    RispondiElimina
  25. ...mi soffermo a pensare al mio ex, al mio mondo dissolto oggi lontano più che mai da una realtà fatta, anche, da un divano un marito che coccola il nostro cagnolino, ed una coperta consunta...

    RispondiElimina
  26. Le tue parole sfregano un cuore che fa difficoltà a guarire, ma che inevitabilmente non può smettere di pensare al futuro e a tutto l'amore che esso riserva...
    Grazie per essere passata da me e per il commento... qui da te è tutto bellissimo! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per i complimenti e ti abbraccio forte :)
      Sono convinta che con la cura giusta della persona giusta, anche il cuore più malandato può guarire!
      A presto! :*

      Elimina
  27. Ho avuto i brividi per tutto il tempo della lettura, il finale mi ha commossa! Le tue parole sono spaventose, sono bellissime, sono spade e trafiggono. Sei innamorata e lui ha scelto te, e non lei, e continua a scegliere te e tu continui a scegliere lui, così tanto che siete un "noi" da 6 anni e mezzo. Siete bellissimi, così, assieme, fotografati nelle tue parole. Bellissimi anche nelle tue paure più terribili!
    Un bacio

    RispondiElimina
  28. Non lasciare MAI che il passato (soprattutto non tuo) ti pregiudichi il futuro. E' un errore che ho commesso. Ho vissuto male per anni, ho avvelenato la mia storia come una stupida e l'ho perso....

    RispondiElimina
  29. Bellissima e intensa lettura. Mi sono immedesimata molta e non nego i brividi che ho provato.
    A presto

    RispondiElimina
  30. Prima di tutto, complimenti per il tuo bellissimo blog, davvero! E' meraviglioso.
    Inoltre le tue parole sono davvero toccanti. Bravissima.

    RispondiElimina
  31. grazie mille!!
    voi la vostra casetta è pronta??
    un abbraccio

    RispondiElimina
  32. Tranquilla sorellona: lui ha scelto te. Ed ha scleto il meglio che avrebbe mai potuto trovare.
    E la gelosia è solo l'ennesima prova del vostro amore, di quanto tu tenga a lui. Non si può curare, ma si può cercare di farla tacere. Sarà difficile, ma tu lo puoi fare :*
    Un abbraccio,
    Giò

    RispondiElimina
  33. Quel che conta è la fine, è la fine la più importante, e la fine racconta che lui ha voluto te al suo fianco come compagna per tutta la vita, e non lei.
    E' con te che ha voluto fare un figlio; è te che sposerà.
    Non tormentarti più per queste cose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! è un post vecchio che ho editato nuovamente e mi è saltato in cima ai post nuovi! mi sa che ho sbagliato qualcosa :)

      Elimina
  34. A volte mia cara come la nostra vita possa diventare diversa per ricordi che in lontananza ci sembrano veramente superati mentre la nostra mente gira sempre intorno a loro.
    Io ho un carattere molto diverso dal tou e quando una cosa finisce finisce e proprio non esiste, non ricordo senza alcuno sforzo, perchè la parola più giusta che dirà sarà quella del vostro bel bimbo. Lui ha scelto te, con tutte le possibilità di scegliere lei , ma eri tu che voleva malgrado tutto.
    Guai ci fosse solo un amore nella vita come faremmo a sapere se è quello giusto? E invece vedi più giusto di così, dopo sei anni , pensieri, tristezze , dolori , felici ricordi...tu sei tu , la sola , la sua , la nostra!
    Bacione e augurissimi

    RispondiElimina